Availability: Disponibile

Il taccuino del recluso

12,35

Autore: Silvio Raffo
Prefazione di: Silvio Aman
Postfazione: Sacha Piersanti
Collana: Interno Libri
ISBN: 978-88-85583-68-9
Data di pubblicazione: 10 dicembre 2021
Pagine: 108
Formato: 11×17 cm

Collana:

Descrizione

L’effimero e l’eterno, l’attualità storica e la ricerca esistenziale, condotta in un’aura rarefatta di nietzschiana inattualità, rappresentano le architravi dell’opera di Silvio Raffo, voce unica del panorama contemporaneo che, come sottolinea Silvio Aman nella prefazione, “potremmo a buon diritto definire principe della melodia”. “Non tiratelo fuori, non salvatelo, non provate nemmeno a disturbarlo, questo recluso che ha il nome e le idee, la penna incantata e lo slancio melodico di Silvio Raffo: lui, nella sua clausura, ci sta da dio, anzi, meglio – ci sta da Poeta”, chiosa Sacha Piersanti nella postfazione.

 

Trasumanare è l’unica avventura –
annullare del corpo ogni barriera –
del tempo valicare la frontiera .
Questa è dell’Infinito la misura.

 

*

 

Impara la sacralità del rito,
del ritmo che scandisce la giornata,
della luce deserta inanimata
nel fluire di un tempo ormai impietrito.

 

*

 

A me che al chiaro tendo
nuvola tenebrosa
insiste il firmamento
a consacrare sposa

sento dalle segrete
dell’anima una fonte
premere – dalla sete
odo catene gemere

ma non so che germoglio
di pietra sboccia intanto
e quell’intima vena
mura in ghiacciato pianto